Ugo Mazzoccato

Nato a Varese 47 anni fa, sestese da 44 anni. Perito aeronautico laureando in lettere con una tesi sulla memoria storica, sposato con due figlie. Ho fatto il servizio civile nel più grande ricovero italiano di persone non autosufficienti, poi sono stato in Bosnia e in Kossovo come volontario indipendente agnostico per la Caritas dal 1994 al 1998, sono intervenuto anche nell’alluvione del Tanaro e nel terremoto dell’Umbria, e ho fondato l’associazione di volontariato “il convoglio”. Grande tifoso del Cagliari per conflitto d’interessi così come grande appassionato di Gianni Rodari (sempre per conflitto di interessi), di mestiere faccio il parquettista e apprendista falegname, anzi direi che di mestiere sono un eterno studente. Ho cominciato a fare politica nel Partito Comunista votando contro il suo cambio di nome, ho partecipato all’assemblea costituente di Insieme per Sesto come indipendente, dal 1994 al 1999 sono stato in amministrazione come consigliere di maggioranza. Quello che mi spinge avanti è sapere che un’altra amministrazione è possibile. Intorno a noi la crisi ha già portato molti comuni ad attuare un modo diverso di governare, fornendoci un esempio di come uscire dai soliti schemi. Schemi ripetuti da anni senza mai chiedersi se siano effettivamente i migliori disponibili.